Nido del Parco (Ticino)

Dove: Nido del Parco, Ticino, Italia 🇮🇹

Come: Weekend in tenda, speciale anniversario!

Quando: Settembre 2020.

Budget: A partire da 120€/notte.

Lo ammetto, non sono mai stata in tenda in vita mia, nemmeno da bambina… All’alba dei miei 37 anni e in occasione del nostro anniversario di matrimonio ho chiesto quindi a @divenirio di organizzare qualcosa di diverso dai soliti weekend e qualcosa che non avevo ancora sperimentato (è vero, come sempre gli ho dato qualche suggerimento 😅). Ecco perché siamo giunti fino al Parco del Ticino (che ho scoperto essere Riserva della Biosfera, Patrimonio Unesco) e abbiamo dormito in una tenda sospesa in un’area che prende il nome di Nido Del Parco:

Il Nido nel Parco è il primo Experience Camp in Italia situato nella Riserva della Biosfera del Parco del Ticino, un sito patrimonio mondiale dell’UNESCO, la più grande area fluviale protetta d’Europa.

nidodelparco.it

Grazie alla combinazione delle risorse naturali di questo paesaggio con la storia e l’architettura, la cultura e l’arte, il cibo e i vini locali, questo Eco-Camp è in grado di offrire ai viaggiatori la possibilità di immergersi totalmente in uno dei più grandi tesori naturali d’Italia.

Tramonto dalla nostra tenda

Per ricapitolare: uno spazio eco friendly nella riserva naturale del Parco del Ticino, vicino a Vigevano, alcune tende sospese (3 in totale, ma ne possono piazzare fino a 6 e in certe occasioni anche 10) dove dormire tra gli alberi, un’oasi costruita nel bosco e nella natura incontaminata… 🤩 Inutile dire che si tratta di uno spazio attento all’ambiente: i proprietari concentrano i loro sforzi affinché il Camp sia sempre il più ecologico possibile. Un esempio? La eco-doccia portatile, che ti viene consegnata all’ingresso e che puoi fare ovunque nell’area, nei pressi della tua tenda o in qualsiasi altro angolino del posto (con eco-bagnoschiuma che ti verrà consegnato sul momento). O ancora il fatto che il Camp sia totalmente plastic free.

Anche la scelta del cibo rientra in questo progetto di salvaguardia e legame con il territorio circostante. Nel Camp è infatti possibile prenotare la cena a base di prodotti locali, cena che viene servita nel giardino, sotto la luce del fuoco delle torce e delle lampade a pannelli solari. Il tutto accompagnato da un ottimo Bonarda! 🥂

La tenda sospesa

La nostra tenda era una delle più ampie, adatta ad ospitare fino tre persone. All’arrivo ci è stato fornito un sacco a pelo e testa, una torcia per la sera, per delle passeggiate notturne, e una mascherina per gli occhi. Questo perché è possibile togliere la copertura impermeabile e dormire letteralmente sotto le stelle! (Resta però sempre fissa una sottile maglia di rete per evitare l’arrivo di insetti o altro). Noi non lo abbiamo fatto essendo già settembre, di notte l’umidità esterna si faceva sentire…

Se te lo stai chiedendo, è molto facile salire all’interno e dentro c’è spazio per tutto (zaini inclusi, noi avevamo uno zaino grande e un mini trolley). E sì, reggono perfettamente il peso! 😜 Ma veniamo al punto più importante: come si dorme in una tenda sospesa? Sicuramente al caldo, il sacco a pelo è decisamente servito; io avrei però preferito avere a disposizione anche una materassino e un cuscino, in quanto la tenda tirata resta molto rigida e non essendo abituata ho fatto un po’ fatica a trovare la giusta posizione e ad addormentarmi… ma svegliarsi nel bosco con i suoni della natura e il sole che fa capolino tra gli alberi non ha prezzo. Ogni tenda è infine dotata di un paio di sedie dove poter appoggiare eventuali borse o dove lasciare ad esempio le scarpe.

Le attività nel Parco

Il Camp organizza alcune attività, su prenotazione, per poter scoprire il territorio circostante: trekking con una guida locale, Yoga e meditazione nel bosco, Rafting o canoa. Noi abbiamo preferito passeggiare in solitaria nel Parco e poi approfittare della natura incontaminata per un tuffo rigenerante nel fiume. Tutte le informazioni e i prezzi sono disponibili sul sito www.nidodelparco.it.

Tips: approfitta della vicinanza del Parco alla città di Vigevano per visitare la sua famosa Piazza Ducale. Famosa in quanto prima piazza “formale” della storia, esempio e modello per le più celebri piazze d’Italia e d’Europa.

Tools: Nido del Parco

Quali sono i prossimi viaggi in programma? Scoprilo!

Seguimi su Instagram @muttitravels



Relax in Val di Non

Dove: Coredo, Val di Non, Italia 🇮🇹

Come: Weekend relax.

Quando: Estate o inverno, vale sempre la pena!

Budget: Dipende dalla soluzione scelta, visita il sito per tutte le info.

Tra i meleti e i vigneti della Val di Non c’è un hotel che sembra un villaggio delle favole, tutto improntato al benessere naturale e alla sostenibilità, dove vivere una vacanza inedita tra grandi spazi all’aria aperta, stanze in bioarchitettura e trattamenti estetici a base di mela 🍎 ribes nigrum e altri prodotti del Trentino. Ci troviamo esattamente nel paese di Coredo e stiamo parlando del Pineta Hotels. In realtà non è un semplice hotel benessere, ma è molto di più: è un luogo dove conciliare un soggiorno di lavoro con una vacanza, o un wellness hotel dove l’atmosfera è davvero speciale o ancora un sogno da cui non svegliarsi mai! Per me è stato un po’ tutto questo e ogni volta che ci torno non vorrei più andare via.

Vista dell’esterno
Camera – Foto: @Pineta Hotels

Pineta Hotels è tradizione di montagna, famiglia e ospitalità. La struttura offre diverse soluzioni per il soggiorno: camere, chalet alpini e suites. Ogni residenza è speciale con stanze in legno trentino oppure autonomi chalet con suites disposte su uno o due piani e ampi spazi verdi da dedicare ad esempio allo sport. Trovarsi immersi nelle Dolomiti in questo contesto è davvero unico e molto, molto rilassante! Per non parlare poi del ristorante: un’osteria tipica trentina con attestato Slow Food, che offre una cucina tradizionale e di altissima qualità, accompagnata dagli abbinamenti proposti da un sommelier innamorato dei vini trentini.

Passeggiate nei boschi vicino l’hotel

Plus: Essendo un hotel dedicato al relax è ovviamente dotato di un centro benessere, che si estende su un’ampia superficie al di sotto del giardino con uno spazio all’aperto, piscina, idromassaggio, saune, bagno turco, solarium, palestra e zona relax con tisane! L’offerta è arricchita inoltre da massaggi e trattamenti estetici alla mela e altri prodotti esclusivi. Tutto ciò che ci si aspetta da un hotel del prestigioso Consorzio Vita Nova, che riunisce le migliori strutture del benessere in Trentino.

Cosa visitare nei dintorni? Santuario di San Romedio

Pineta Hotels non è solo sinonimo di relax ma anche di gite all’aria aperta. Cosa visitare nei dintorni? Sicuramente il famoso santuario di San Romedio. Uno dei più caratteristici eremi d’Europa, sorge sulla vetta di uno sperone di roccia alto più di 70 metri. Si racconta che qui San Romedio visse come eremita per molti anni in compagnia solo di un orso trentino 🐻. La particolarità di questo santuario è la sua composizione: è infatti formato da cinque piccole chiesette sovrapposte, unite tra loro da una lunga scalinata di 131 gradini. Il sentiero che conduce al santuario è una delle passeggiate di culto più significative di tutta la regione!

#imutti a San Romedio

Lago di Tovel

Siamo o non siamo nel cuore delle Dolomiti? Altra meta imperdibile facilmente raggiungibile dall’hotel è il famoso Lago di Tovel. Si tratta di uno dei gioielli naturalistici del Parco Naturale Adamello – Brenta ed è il più grande dei laghi naturali del Trentino. Sulle rive si trova una delle Case del Parco, allestita in collaborazione con il museo Tridentino di Scienze Naturali; il centro è dedicato all’orso bruno, animale simbolo della regione. Una volta qui potrai rilassarti in riva al lago o decidere di girarlo tutto a piedi (calcola 1h circa di camminata tranquilla). Per pranzare ti consiglio lo chalet che trovi direttamente sulla riva. In inverno o in bassa stagione puoi arrivare facilmente al lago in macchina. Durante l’alta stagione invece l’accesso diretto viene chiuso: puoi decidere se salire a piedi o comodamente in navetta.

Aggiornamento gennaio 2020: se decidi di visitare il lago in inverno controlla sempre se l’accesso è agibile o meno. Noi questo inverno lo abbiamo trovato chiuso per cause idrogeologiche.

Sulla riva del Lago di Tovel

Tips: non perdere le numerose attività proposte ogni giorno da Pineta Hotels, come le camminate su alcuni dei più bei sentieri del Trentino o le passeggiate nei boschi limitrofi per immergerti in un mondo fatto di profumi selvatici e mille colori. Lo sapevi che qui si abbracciano gli alberi?

Tools: Booking, TripAdvisor.

Quali sono i prossimi viaggi in programma? Scoprilo!

Seguimi su Instagram @muttitravels