Un giorno a Parigi

Dove: Parigi, Francia 🇫🇷

Come: Viaggio di un giorno.

Quando: Giugno 2015.

Budget: 0€, era un regalo!

Per il mio 32esimo compleanno abbiamo deciso di andare a Parigi… in un giorno! Sì hai letto bene, nemmeno 24h nella Ville Lumière. Troppo poco? Non per noi che avevamo già visto la città in passato (il nostro primo viaggio insieme ❤️). Quindi perché non passare un compleanno diverso dal solito?

Tour Eiffel
Arc de Triomphe

Premetto che partivano da Milano quindi con un volo Ryanair (partenza ore 6 am da Bergamo) siamo arrivati in 1h e 30′ nella capitale francese 🇫🇷. Dall’aeroporto di Beauvais un bus ci ha portati in centro in poco più di 60 minuti (esattamente a Porte Maillot). La fermata ci ha permesso di accedere con facilità agli Champs-Élysées in soli 20 minuti a piedi (guarda il percorso qui) e quindi eccoci arrivati a Parigi giusto in tempo per una colazione. Perché allora non fare tappa da Ladurée?👇🏻

Proseguendo il nostro itinerario siamo arrivati fino alla Tour Eiffel. Abbiamo passeggiato con tranquillità lungo la Senna, godendoci il caldo sole di giugno, fino ad arrivare al Champ de Mars. Un giro veloce, qualche foto ed è arrivata l’ora del pranzo (abbiamo scelto un piccolo locale poco distante dalla zona, che serviva hamburger e patatine, non ricordo il nome ma ce ne sono molti lì intorno, avrai l’imbarazzo della scelta! Dai un’occhiata a Tripadvisor).

Girovagando per Parigi

Nel pomeriggio abbiamo proseguito sempre a piedi verso il Museo del Louvre. Purtroppo visti i tempi ristretti non siamo potuti entrare (avevamo in ogni caso già visto il museo durante il nostro viaggio precedente) e così dopo qualche foto ci siamo incamminati di nuovo, questa volta diretti verso la Cattedrale di Notre Dame.

Musée du Louvre

L’ingresso alla Cattedrale è gratuito, per cui abbiamo deciso di dedicare qualche minuto al suo interno e subito dopo un giro di tutto l’esterno per ammirare la bellezza di questa struttura. Purtroppo il nostro giorno a Parigi stava per giungere al termine, dovevamo incamminarci verso la fermata del bus alla Porte Maillot per poi tornare in aeroporto in tempo per il nostro volo (l’appuntamento alla Porte è sempre 3h e 15 min prima rispetto all’orario del volo, tienilo bene a mente per non perdere la coincidenza!). Ancora un po’ di tempo a disposizione giusto per un gelato e un po’ di relax lungo la Senna e poi via verso la strada di casa.

Notre Dame

Tips: Passeggia a piedi per la città e cerca di godere appieno dell’atmosfera che solo una città come Parigi ti sa dare. Perditi tra le vie oppure segui un itinerario preciso, ma ricordati che in 1 giorno l’importante non è vedere tutto, ma passare una giornata diversa dal solito!

Tools: TripAdvisor, Ryanair.

Quali sono i prossimi viaggi in programma? Scoprilo!

Seguimi su Instagram @muttitravels



Gita a Neuschwanstein

Dove: Castello di Neuschwanstein, Germania 🇩🇪

Come: Viaggio di coppia, fai da te.

Quando: Giugno 2016.

Budget: non ricordo con esattezza, ma presumo poco visto il costo ridotto della camera e della benzina.

Durata: 3 giorni.

Da qualche tempo prima della partenza mi frullava nella testa di andare a visitare il famoso Castello di Neuschwanstein 🏰 (che nome impronunciabile!) e così guardando sul calendario il primo weekend lungo disponibile (ponte del 2 giugno), siamo partiti verso la Baviera. Ovviamente vista la vicinanza a Milano abbiamo scelto come mezzo di trasporto l’auto, attraversando l’Austria e arrivando poi in Germania.

Il castello

Il castello è sicuramente uno dei simboli della Baviera. È il castello delle favole per eccellenza, fatto costruire da re Ludwig. La struttura domina dall’alto i paesi di Füssen e Schwangau ed il magnifico paesaggio circostante con il castello di Hohenschwangau, riedificato da Re Massimiliano II, padre di Ludwig, sulle rovine di una fortezza medievale. Per godere di una splendida vista sul castello occorre raggiungere il ponte di Maria (Marienbrücke), così chiamato in onore della regina, madre di Ludwig II; purtroppo durante la nostra visita era chiuso per restauro e così non siamo potuti salire. Peccato!

Il cortile del Castello

Non conoscendo per niente la zona, per cercare un hotel mi sono affidata come sempre a Booking e ho trovato una stanza molto graziosa presso quello che in realtà è un ristorante: Schlossrestaurant Neuschwanstein (che in tedesco significa appunto Ristorante del Castello di Neuschwanstein). La caratteristica pazzesca di questa struttura è che si trova proprio sotto il castello, all’interno di un’area riservata che la sera veniva chiusa e che solo se dormivi lì potevi attraversare! La mattina ci bastava fare due passi per essere letteralmente dentro il castello. La camera era gradevole, il ristorante buono (ricordo ancora i bretzel giganti e caldi!) ma purtroppo la sera chiudeva molto presto. Poco male, essendo in auto abbiamo potuto visitare la città vicina, FüssenPlus: la struttura ha un parcheggio privato per chi arriva in auto e si trova a metà strada tra il castello e il paese al di sotto, Schwangau, che si attraversa proprio per arrivare a Neuschwanstein.

Füssen

A 5 minuti di auto dal castello si trova la città di Füssen, molto carina da visitare a piedi, soprattutto verso il tramonto quando la penombra avvolge le case e si accendono i lampioni. Abbiamo trovato parcheggio con facilità (non c’erano molti turisti in giro) e ci siamo incamminati tra le stradine di questa piccola città. Ricordo ancora la cena molto piacevole in un ristorante tipico bavarese, dove abbiamo bevuto un sidro di mele servito all’interno di un corno di qualche animale. Che fosse alcolico lo si capisce dalle mie guance rosse! 😂👇🏻

Ristorante locale

Dalla città parte inoltre la famosa Strada Romantica che attraversa i paesaggi più affascinanti della Baviera (guarda qui l’itinerario!)… ma questo sarà un altro viaggio! 🤗

Da non perdere

Sulla via verso casa ci siamo fermati in Austria per una sosta e abbiamo deciso di visitare il ponte tibetano pedonale più lungo del mondo, Highline 179! Sulla strada Fernpassstraße B179 il ponte sospeso ad un’altezza di 114 metri  collega la rovina Ehrenberg con il Fortino Claudia. Una vera emozione attraversarlo a piedi!

Sul ponte tibetano

Tips: Puoi decidere di salire al castello a piedi (la salita è abbastanza ripida), oppure puoi scegliere di montare su una carrozza trainata da cavalli che da sotto ti porta direttamente in cima per pochi euro. E sei subito in una favola!

Tools: TripAdvisor, Booking.

Quali sono i prossimi viaggi in programma? Scoprilo!

Seguimi su Instagram @muttitravels



Maldive… Alternative!

Dove: Atollo Ari Sud, Maldive 🇲🇻

Come: Viaggio di coppia.

Quando: Natale 2018.

Budget: 2000€ a testa.

Durata: 8 giorni.

Volo: Aeroflot con scalo a Mosca, volo acquistato a maggio per dicembre a 800€.

Visto: Non necessario.

Natale al caldo. Quante volte ce lo siamo ripetuti e poi non lo abbiamo mai fatto? Così il 3 gennaio 2018 abbiamo iniziato a fantasticare e poi quasi subito deciso di prenotare per il Natale successivo: destinazione Maldive 🇲🇻! Ti sembrerà presto prenotare quasi un anno prima, ma in realtà non è stato così. Cercando infatti online alcune proposte per guesthouse sulle isole dei pescatori (questa era la nostra scelta per un primo viaggio alle Maldive), trovavo delle soluzioni interessanti, a prezzi competitivi, ma già sold out per le feste natalizie…

Finalmente Maldive!

Cercando in rete tra le varie proposte, abbiamo scelto di viaggiare con Maldive Alternative, una agenzia viaggi creata da ragazzi italiani, giovanissimi, che propone soggiorni in guest house sulle isole dei pescatori locali (noi abbiamo scelto l’isola di Hangnaameedhoo, atollo di Ari Sud). All’interno di una guest house le camere non sono molte ed avendo scelto proprio la settimana di Natale ci siamo affrettati a bloccare subito una stanza, versando un acconto. Verso maggio invece abbiamo iniziato a dare un’occhiata ai voli e abbiamo scelto di volare con Aeroflot, compagnia russa mai provata prima (non male… anche se all’andata i bagagli sono arrivati a destinazione 2 giorni dopo 🤬). Era fatta, Natale alle Maldive! Non restava che fare il countdown…

Detour Beach View

La scelta di soggiornare in guest house al posto di un resort si è rilevata vincente e il viaggio ha superato di gran lunga tutte le nostre aspettative, non solo dal punto di vista economico, quanto dal punto di vista umano! Prima di tutto per il prezzo: 1000€ circa a testa per una vacanza di 8 giorni alle Maldive a Natale, tutto compreso (volo escluso). In secondo luogo per le attività: non siamo quasi mai rimasti sulla nostra isola, ma ogni giorno avevamo qualcosa da fare tra escursioni sulle isole deserte, snorkeling o uscite di pesca. Infine il gruppo: ci siamo davvero divertiti insieme alle altre persone che si trovavano in guest house con noi e che per 8 giorni sono diventati i nostri compagni di viaggio. Un saluto speciale va al nostro Capitano che per una settimana ci ha portati in mare e ci ha sfidati nei tornei di beach volley!

Gita sull’isola deserta

Inutile dire che i colori, le isole, la natura incontaminata, il cibo… tutto è stato magnifico e soprattutto ben organizzato (guarda il nostro video per vivere la magia del nostro soggiorno maldiviano). Un viaggio con Maldive Alternative però ti permette anche di entrare in contatto con gli abitanti dell’isola e di conoscere così una cultura diversa. Puoi girare per le vie e visitare le botteghe locali o andare a prendere un caffè in uno dei piccoli locali del posto (qui niente alcool, sono musulmani). Un pomeriggio siamo andati persino a raccogliere la plastica insieme ai Maldiviani, che si impegnano ogni giorno per tenere l’isola il più pulita possibile. Hangnaameedhoo è molto piccola e la giri in pochi minuti! 👇🏻

Hangnaameedhoo
Alla scoperta dell’isola

Tips: porta con te il meno possibile! Un costume, un pareo e infradito… non servono nemmeno le scarpe! (Te lo dice una persona che per 3 giorni è rimasta senza valigia 😂). Se ti capita l’occasione di viaggiare in dicembre, approfitta dell’escursione (a pagamento) per avvistare lo squalo balena che proprio in questo periodo si trova da queste parti. Ne vale davvero la pena. Inoltre, approfitta del gruppo Facebook Maldive Alternative per chiedere informazioni, consigli e organizzare al meglio la tua prossima vacanza.

Tools: Maldive Alternative, SkyScanner

Quali sono i prossimi viaggi in programma? Scoprilo!

Seguimi su Instagram @muttitravels